Tutti gli articoli

Modello di fattura per biologi

Sei sei un biologo e devi creare delle fatture per i tuoi servizi, devi tenere conto di diversi elementi quando compili il tuo modello di fattura.

Precisamente, possono esserci delle variazioni a seconda del regime fiscale applicato e il destinatario della fattura.

Possiamo identificare 4 casi:

  • regime ordinario con IVA
  • regime ordinario esente
  • regime dei minimi
  • regime forfettario

Modello di fattura per biologi

Modello di fattura per biologo in regime ordinario

Nel caso in cui abbia aderito al regime ordinario, devi inserire in fattura:

  1. i tuoi dati completi
  2. le informazioni del tuo cliente
  3. il numero di fattura
  4. la data di emissione
  5. la descrizione del servizio
  6. il prezzo delle singole voci in fattura
  7. l'aliquota IVA applicata e il relativo importo
  8. imponibile
  9. la rivalsa ENPAB al 2%
  10. la ritenuta d'acconto del 20% sull'imponibile da detrarre al totale
  11. totale

La ritenuta d'acconto (10.) non va applicata nel caso in cui il cliente sia un privato.

Modello di fattura per biologi in regime ordinario esente

Nel caso in cui l'oggetto della prestazione sia l'elaborazione di diete, considerate prestazioni mediche, non è richiesta l'applicazione dell'imposta IVA.

Queste operazioni vengono considerate esenti.

La fattura è in tutto simile al punto precedente ad eccezione del punto 7. che viene omesso poichè il documento è privo di IVA e per questo bisogna riportare il riferimento legislativo: operazione esente ai sensi dell'art.10, comma 18 della legge 633/1972.

Modello di fattura per biologo in regime dei minimi

Se sei in questo regime di vantaggio, devi applicare la rivalsa come in precedenza e applicare tutti i punti del primo paragrafo meno il punto 7. e 10. e riportare i riferimenti legislativi. Precisamente:

  • regime di vantaggio e imprenditoria giovanile e dei lavoratori in mobilità legge 98/2011, commi 1 e 2.
  • compenso non assoggettato alla ritenuta d'acconto art. 25 legge 600/1973 e provvedimento del Direttore dell'Agenzia delle Entrate n.185820/2011.

Modello di fattura per biologi in regime forfettario

Se, invece, hai aderito al nuovo regime forfettario, applichi gli stessi elementi dei contribuenti del pinto precedente (ovvero tutti quelli elencatio meno i punti 7. e 10.) ma devi riportare diverse diciture in fattura:

  • operazione effettuata in franchigia IVA, art. 1, comma 54-89, legge 190/2014
  • compenso non soggetto a IVA e ritenuta d'acconto art. 67 legge 190/2014

Inoltre, per importi maggiori di 77,47 euro devi applicare una marca da bollo e riportare la dicitura "marca da bollo apposta sull'originale".

Programma di fatturazione e contabilità per PMI e autonomi Debitoor by SumUp