Offerta limitata. Solo fino al 9/12/2018 ottieni il 25% di sconto. Usa il codice NAT18

Dizionario di contabilità

Più di 80 articoli per piccoli imprenditori e liberi professionisti

  1. Credito
  2. Debito
  3. Dividendo
  4. Disinvestimento

Azione - Cos'è un'azione?

Un'azione è una delle fette in cui viene suddivisa l'azienda e determina la percentuale di partecipazione e il diritto ai dividendi dell'investitore.

Debitoor è studiato per i liberi professionisti e piccole imprese. Prova la fatturazione e la contabilità semplice e intuitiva.

Un’azione (in inglese share o stock) è un titolo che rappresenta la percentuale di partecipazione e di capitale investito in una società per azioni.

Comprando un’azione, l’azionista acquista un diritto ai dividendi dell’azienda in proporzione alla quota acquistata.

Inoltre, in caso di perdita, l’investitore non deve rispondere dei debiti ma può perdere solo un ammontare pari alla contribuzione iniziale versata per l’azione.

In caso di disinvestimento, le azioni possono essere scambiate nel mercato azionario.

Dal punto di vista dell’azienda, le azioni rappresentano un mezzo per ottenere capitale.

La presenza delle azioni dipende dalla forma giuridica scelta.

Le azioni determinano il controllo dell'azienda

Tipi di azioni

Esistono diversi tipi di azioni che un’azienda può emettere. Azioni dello stesso tipo devono essere offerte a tutti alle stesse condizioni. Possono esserci azioni:

  • ordinarie. Le azioni ordinarie forniscono il diritto ai dividendi in proporzione alla quota dell’azionista e il diritto di voto. Non sono ammesse azioni a voto plurimo.
  • senza diritto di voto
  • con diritto di voto limitato
  • a voto plurimo
  • di risparmio
  • di godimento. I dividendi vengono distribuiti dopo le altre categorie di azionisti così come il rimborso in caso di liquidazione. Inoltre, questi titoli non conferiscono il diritto di voto. Queste azioni spesso risultano da un’operazione di diminuzione del capitale sociale.
  • con prestazioni accessorie. Queste azioni vengono conferite ai soggetti che sbolgono delle attività lavorative all’interno dell’azienda. Per questi titoli, bisogna specificare la durata, la descrizione e la remunerazione del lavoro che non deve avere natura monetaria. Data la loro particolare natura, queste azioni possono essere trasferite solo con l’autorizzazione degli amministratori.
  • riscattabili. Sono alcuni tipi di azioni che possono essere acquistate dalla società o dai soci nel caso in cui vengano alienate
  • postergate. In caso di perdite queste azioni possono essere “protette” e subire l’effetto negativo solo dopo gli altri tipi di azioni.
  • correlate all’attività sociale. Queste azioni sono collegate ad uno specifico tipo di attività o settore all’interno di una società. L’investitore puù scegliere di investire in un progetto specifico.
  • ai prestatori di lavoro. Quando si hanno degli utili, l’assemblea puà decidere di distribuirli sotto forma di dividendi oppure di trasformarli in azioni per i dipendenti. Queste azioni sono diverse da quelle ordinarie e aumentano il capitale sociale del valore complessivo delle azioni. Questi titoli che vengono date a titolo gratuito ai lavoratori, servono a fidelizzarli.

Programma di fatturazione e contabilità per PMI e autonomi