Dizionario
Dizionario di contabilità di Debitoor
Business model

Business model - Cos'è un business model?

Leggi maggiori informazioni su come creare un business plan partendo dal business model.

Il business model, anche detto modello di business o economico, definisce le soluzioni organizzative e strategiche che permettono all'azienda di creare valore.

Business model canvas: cos'è e a cosa serve

Il business model può essere facilmente costruito e identificato usando il business model canvas, una struttura visiva presentata da Alexander Osterwalder che rappresenta tutti le attività fondamentali per l'esercizio del business e le loro relazioni:

Business model canvas spiegato nel dizionario del tuo programma di fatturazione

Come puoi vedere dal grafico, tramite il business model canvas vengono identificati i 9 elementi del business model:

1) le partnership chiave, o key partners, ovvero i partner e i fornitori con cui lavori e che ti aiutano a creare e distribuire valore.

2) le attività chiave, o key activities, cioè tutte le operazioni fondamentali della tua attività che ti permettono di creare valore usando le risorse chiave.

3) le risorse chiave, o key resources, che servono per far funzionare il modello di business. Queste includono le risorse umane, le attrezzature, i macchinari, gli stabilimenti o i punti vendita, i software, i brevetti e diritti d'autore e risorse finanziarie di diversi tipi.

4) il valore offerto, o value propositions, ovvero il valore aggiunto della tua proposta rispetto a quella dei tuoi concorrenti rispetto al segmento di clientela da te scelto per soddisfare al megli i loro bisogni.

5) le relazioni con i clienti, o customer relationship, che identifica i mezzi per comunicare al meglio con i clienti già acquisiti e quelli potenziali. Questa relazione dipende fortemente dalla strategia di marketing scelta.

6) i canali, o channels, che sono i mezzi attraverso cui offri il tuo prodotto o servizio, dalla comunicazione e le strategie di marketing fino alla vendita e distribuzione.

7) i segmenti di clientela, o customer segments, ovvero il gruppo o i gruppi di utenti a cui offri il tuo prodotto o servizio.

8) la struttura dei costi, o cost structure, che analizza il volume e il tipo di costi che devi sostenere, relativi alle attività che svolgi.

9) i flussi di ricavi, o revenue streams, che sono i guadagni ottenuti dalla vendita dei prodotti o dai servizi forniti.

Applicazioni pratiche del business model canvas

Dopo aver capito il significato dei vari punti, è interessante vedere come usare questi elementi nella pratica per gestire la tua attività e pianificare le operazioni.

1) Partnership chiave.Puoi analizzare quale attività delegare ad altri o con chi collaborare. Per assicurarti che queste collaborazioni abbiano senso dal punto di vista economico puoi analizzare se esiste una riduzione di costi e rischi di concorrenza e un aumento di conoscenze, accesso ad altri clienti e canali e vantaggi.

2) e 3) Attività e risorse chiave. Compilare un elenco delle risorse e delle attività chiave e abbianarle al valore che producono.

4) Valore offerto. Puoi descrivere il tuo vantaggio competitivo e suddividere i diversi livelli di prodotto o servizio in gruppi da collegare ai segmenti di clientela corrispondenti.

5) Relazione con i clienti. Migliora l'esperienza del cliente con il prodotto e in contemporanea con l'immagine e la reputazione aziendale.

6) Canali. Analizza quali canali hai a disposizione e quali sono più idonei per i diversi gruppi oltre che le diverse fasi ed esperienze di acquisto.

7) Segmenti di clientela. Puoi creare un profilo dei componenti di ogni gruppo per imparare a conoscerli meglio, soddisfare i loro bisogno e ottimizzare la comunicazione. Per realizzare un rapporto completo puoi anche abbinarli al tipo di prodotto o servizio per cui sono disposti a pagare e calcolare a quanto ammontano le vendite per questo gruppo.

8) Struttura dei costi. Analizza il tipo di costi e la natura oltre che identificare quali siano fissi e quali variabili.

9) Flussi di ricavi. Analizza i termini e le condizioni di pagamento oltre che l'andamento dei ricavi, identificando i diversi gruppi e il trend generale e decidere il prezzo ottimale sulla base di questa osservazione e dei costi.

Business model vs business plan

Il business plan ti fornisce un'idea di quanto tempo e quante risorse ti servono per realizzare il tuo business model.

Attento! Il business model non è statico nel tempo ma può variare al mutare di aspetti interni o esterni all'azienda.

A seguito di questi cambiamenti anche il business plan deve essere rivisto e adattato.

Programma di fatturazione e contabilità per PMI e autonomi Debitoor by SumUp