Dizionario di contabilità

Più di 80 articoli per piccoli imprenditori e liberi professionisti

    Cooperativa - Cos'è una cooperativa?

    una cooperativa è una società che ha come obiettivo scambi mutualistici .

    Gestisci la tua fatturazione

    Una cooperativa è una forma giuridica che prevede che i soci si uniscano volontariamente allo scopo di soddisfare i bisogni culturali, economici e sociali.

    Come si riconosce una cooperativa?

    La cooperativa ha alcune caratteristiche distintive. Precisamente:

    • a ogni socio corrisponde sempre un solo voto. Diversamente dalla società per azioni, il potere decisionale non dipende dalla percentuale dell'azienda detenuta
    • il consiglio di amministratore deve essere necessariamente costituito da una maggioranza di soci
    • lo scopo delle operazioni della cooperativa non è quello di conseguire un profitto ma di realizzare dei progetti di interesse comune dei soci (scopo mutualistico)
    • nel caso di scioglimento dell'associazione, non è possibile che i soci si dividano il capitale. Inolte gli utili hanno un trattamento fiscale favorevole a patto che vengano reinvestiti nell'associazione (e che siano quindi delle cooperative a mutualità prevalente)
    • l'unico requisito per poter essere ammessi in una cooperativa è quello di poter collaborare attivamente. Non esistono altri criteri che possano impedire a una persona di essere ammessa come socio.
    • la cooperativa si trasferisce sotto forma di competenze e conoscenze dai soci più anziani a quelli più giovani dato lo scopo non lucrativo che la caratterizza
    • le cooperative tendono a supportarsi e aiutarsi nello sviluppo e a aiutare la nascita di altre

    Come avviare una cooperativa?

    Per costituire una cooperativa bisogna che ci siano almeno 3 soci. Se il numero dei soci è al di sotto di 9, la legge richiede che la societò sia refistrata come società a responsabilità limitata, requisito che non viene richiesto nel caso in cui i soci siano in numero maggiore a 9.

    Lo scopo della cooperativa è quello di offrire un bene o servizio a prezzi più vantaggiosi rispetto a quelli proposti dal mercato.

    La creazione di una cooperativa richiede prima di tutto la redazione di un atto costitutivo da parte del notaio che includa:

    • i dati completi dei soci
    • i nominativi delle persone scelte per ricoprire gli incarichi negli organi principali (quindi nel consiglio di amministrazione, il collegio sindacale e il controllo contabile)
    • la denominazione, la sede e la durata della società
    • lo scopo e l'oggetto sociale, i diversi tipi di soci
    • i requisiti mutualistici e quelli di ammissione, recesso e esclusione dei soci
    • la composizione del patrimonio sociale
    • gli organi sociali e le regole di funzionamento
    • le regole da seguire per l'approvazione del bilancio e suddivisione degli utili

    Questa documento deve essere poi inviato e registrato presso il Registro delle Imprese. Infine, è necessario iscriversi all'Albo Nazionale delle Società Cooperative.

    Tipi di cooperativa

    Esistono diversi tipi di cooperativa che si differenziano in base al tipo di scambio mutualistico che offrono e alla relazione tra la cooperativa e i soci. In base al tipo di attività possiamo ad esempio distinguere:

    1) Cooperative di consumo che offrono beni a prezzi più vantaggiosi che nel mercato.

    2) Cooperative di produzione e lavoro che offrono delle condizioni lavorative migliori di quelle offerte nel mercato.

    3) cooperative agricole che si occupano della coltivazione, la trasformazione e la commercializzazione dei prodotti agricoli forniti dai soci

    4) Cooperative edilizie di abitazione per la costruzione di appartamenti che vengono poi gestiti dai soci

    5) Cooperative di trasporto

    6) Cooperative della pesca che si occupano di acquistare, trasformare e commercializzare prodotti ittici

    7) Cooperative di dettaglianti che sono costituite da commercianti

    8) Cooperative sociali che si occupano della parte umana e integrazione sociale dei cittadini. Tra queste ci sono quelle che si occupano dei servizi socio-sanitari e educativi e quelle per fornire un lavoro alle persone svantaggiate.

    In base al tipo di relazione tra cooperativa e soci si identificano:

    1) cooperative di utenza che gestiscono l'attività in favore dei soci, consumatori o utenti

    2) cooperative di lavoro in cui i soci lavorano

    3) cooperative di supporto che beneficiano di beni e servizi forniti dai soci

    Quali registri deve tenere una cooperativa?

    Le cooperative sono tenute a mantenere alcuni libri. Precisamente:

    • libro verbali delle assemblee, del consiglio di amministrazione, del collegio sindacale
    • libro del controllo contabile
    • libro dei soci
    • libro giornale
    • libro inventari in cui registrare le informazioni e le valutazioni delle attività e passività
    • registri IVA in cui elencare le fatture emesse e quelle passive ricevute dai fornitori
    • registro dei beni ammortizzabili in cui inserire tutti i beni soggetti a ammortamento
    • libri di magazzino
    • libri del lavoro

    Fatturazione per le cooperative su Debitoor

    In seguito alla Legge di Stabilità 2016, le operazioni effettuate dalle cooperative devono essere fatturate con un modello di fattura con IVA al 5% rispetto al precedente 4%.

    Su Debitoor, puoi scegliere il 5% di IVA quando compili il modello di fattura e calcolare gli importi automaticamente velocizzando le operazioni e riducendo il rischio di errore.


    Programma di fatturazione e contabilità per PMI e autonomi