Dizionario di contabilità

Più di 80 articoli per piccoli imprenditori e liberi professionisti

Disinvestimento - Cos'è un disinvestimento?

Un disinvestimento consiste nella vendita di attività controllate da un'azienda o un investitore.

Se compri un prodotto da un fornitore questo va registrato nella sezione Acquisti e, se si tratta di un cespite, deve comparire nello stato patrimoniale.

Con Debitoor puoi registrare queste transazioni in modo facile e veloce, in pochi soli click. Registrati ora!

Un disinvestimento è il processo contrario di un investimento e consiste nella vendita di attività finanziarie, capitale o scorte in possesso dell'azienda.

In caso di disinvestimento di titoli, la vendita di questi si traduce in una maggiore liquidità.

Se invece consideriamo il caso di capitale fisso o circolante, una diminuzione ha un effetto negativo sulle scorte. Questo effetto può essere intenzionale se pianificato dall'azienda o essere la conseguenza di una produzione maggiore di quanto previsto dai piani.

Perchè disinvestire?

I motivi che spingono a disinvestire possono essere molteplici:

  • la necessità di concentrare sforzi, energie e risorse nella propria area di competenza e quindi vendere gli investimenti che deviano dall'attività prevalente
  • un aumento di capitale desponibile che deriva dalla vendita dell'investimento
  • smettere di alimentare un investimento poco redditizio o che rende la situazione dell'azienda meno stabile
  • può essere il risultato di una pressione esterna come nel caso di un intervento dello stato per ridurre la concentrazione del mercato e aumentare la competitività oppure per una causa di interesse comune

Programma di fatturazione e contabilità per PMI e autonomi