Dizionario
Dizionario di contabilità di Debitoor
Documento di trasporto

Documento di trasporto - Cos'è il documento di trasporto?

Un documento di trasporto o DDT ti permette di certificare il trasferimento di proprietà di uno o più beni da una parte all'altra.

Crea DDT gratis con Debitoor. Modelli di DDT professionali e facili da fare.

Il Documento di Trasporto (DDT) è un documento commerciale che segue la merce durante il trasporto e certifica il trasferimento dal venditore a chi ha comprato la merce.

Il DDT è stato introdotto in sostituzione della bolla di accompagnamento con il DPR 472/96 e solitamente viene prodotto in duplice copia prima di spedire la merce. Una copia segue la merce mentre l’altra resta al venditore.

La consegna del prodotto può avvenire sia da parte del compratore, che dal venditore o da parte di un trasportatore che si assume l’incarico del trasporto. La consegna avviene sempre nella sede indicata dal ricevente.

Il DDT, non ricopre solo la normativa fiscale ma anche le necessità di carattere civilistico.

Infatti oltre ad avere valore nel caso di controlli, garantisce la sicurezza della merce, ovvero ha valore probatorio in caso di merce smarrita o non consegna della merce.

Il DDT viene spesso seguito o anticipato da una fattura che molte volte è una fattura differita.

Come si usa il documento di trasporto (DDT)

Il documento di trasporto (DDT) deve essere emesso in un momento precedente al trasferimento del prodotto e contiene indicazioni precise che andremo a vedere nella prossima sezione.

Il DDT viene creato secondo un modello preimpostato e stampato in PDF. Ci sono molti modelli scaricabili e modelli di excel, ma quelli personalizzati ovviamenti sono i migliori.

Il DDT segue la merce in PDF, cartaceo o digitale, o viene spedito via fax o via mail, quando viene spedita la merce.

Consiglio pratico: se il DDT è relativo ad un trasporto con fattura differita deve essere conservato fino alla decadenza dei termini per l’accertamento e si consiglia di conservare il DDT assieme alla relativa fattura.

Elementi obbligatori del documento di trasporto (DDT)

Un valido DDT deve includere:

1 Numero identificativo del documento, 2 Data della vendita o dell’invio, 3 Dati delle due parti (inclusa partita IVA), 4 Descrizione dei prodotti e numero di pezzi, 5 Le informazioni del trasportatore che deve effettuare il trasferimento, 6 Numero e peso dei colli, 7 Data di consegna se diversa da quella dell’emissione del DDT, 8 Prezzi unitari e totale dovuto dal cliente.

In alcuni casi, come per il trasporto di liquidi altamente infiammabili, è necessario aggiungere informazioni più specifiche su chi si prende la responsabilità del trasporto.

Modello di ddt documento di trasporto fatto con debittoor

DDT senza trasferimento di proprietà

Il documento di trasporto (DDT) non viene emesso solamente a seguito di una vendita di un prodotto, ma anche in altri casi.

La legislazione italiana prevede che venga emesso un DDT anche in caso di passaggio dei prodotti per altri motivi. Un esempio lampante è il caso di un DDT per reso, in caso di merce danneggiata.

In questi casi è necessario indicare una causale che spieghi la transazione. Tra le possibili causali troviamo:

  • DDT per omaggio se invii uno o più beni al tuo cliente a titolo gratuito quindi senza che questi debba pagarti nulla. L'unica cosa che può essere addebitata in fattura è l'IVA se l'omaggio è con rivalsa IVA
  • DDT per conto riparazione se la merce deve essere riparata e poi rispedita al cliente
  • DDT per conto lavorazione se i beni devono essere mandati al fornitore perché siano sottoposti ad un processo di lavorazione e poi essere reinviati all'acquirente
  • DDT per conto visione se uno o più prodotti vengono inviati al possibile cliente perché possa esaminarli
  • DDT per prestito d'uso quando i beni vengono processati
  • DDT per reso quando uno o più prodotti sono arrivati a destinazione con dei difetti tali che non possano essere utilizzati, riparati, riacquistati o rivenduti. In questo caso è necessario restituire l'importo (totale o parziale) pagato dal cliente con un abbuono emettendo una nota di credito.
  • DDT per tentata vendita se hai a disposizione delle unità del prodotto e cerchi di consegnarle ai clienti con fattura immediata.

Trasporto merci senza DDT

Il DDT è obbligatorio per il trasporto merci. Non deve per forza essere inviato assieme alla merce, ma deve essere disponibile in caso di controlli.

Nel caso in cui il trasporto venga effettuato senza DDT, in caso di controllo se il documento non è presente a bordo del veicolo scatta il fermo amministrativo ed una multa tra i 400 e 1200 euro. Si hanno poi 60 giorni per presentare il documento nel caso fosse stato redatto ma non fosse presente.

Se invece non è possibile provare l’esistenza della corretta redazione del documento, parte una pratica di illecito amministrativo e la multa corrispondente va dai 2000 ai 6000 euro.

Se viene provata la regolarità del trasporto la multa sarà più lieve, ma nel caso contrario si rischia il fermo del veicolo fino a 3 mesi.

Si ricorda che il DDT va sempre creato in duplice copia, con una copia che rimane a chi ha inviato la merce in caso di controlli.

DDT su Debitoor

Su Debitoor, programma di fatture, puoi creare documenti di trasporto dall'apposita sezione delle fatture.

Dal menù principale puoi creare un nuovo elemento oppure cercare tra quelli esistenti per numero, prodotto o destinatario.

Inoltre cliccando dalla freccia che punta verso il basso situata all'estrema destra di ogni riga puoi:

  • Aprire il DDT
  • Inviare il DDT
  • Stampare il DDT
  • Visualizzare il PDF del DDT
  • Copiare il DDT
  • Eliminare il DDT.

Quando clicchi su uno dei documenti e vai al Menù “Altro”, cliccando su “Modifica aspetto” puoi personalizzare il modello di DDT predefinito scegliendo uno dei modelli proposti e scegliendo delle altre opzioni come:

  • caricare un'immagine di intestazione
  • modificare i colori
  • spostare i dettagli del cliente per farli apparire a destra o sinistra
  • mostrare o nascondere la nota a piè di pagina
  • dalle altre opzioni scegliere se mostrare l'indirizzo del mittente, la ragione sociale o il logo aziendale, il numero del cliente e del prodotto, la quantità, il numero di unità, l'importo e il campo firma.

Infine, puoi aggiornare le informazioni della tua azienda dall'apposito campo cliccando sul link a fondo pagina.

Ricorda sempre di cliccare su Salva per applicare le modifiche.

Inoltre, dal menù Altro hai anche la funzione Crea che ti permette di originare una fattura da un DDT oppure l'inverso dalla sezione di fatture partendo dai dati già inseriti in modo da risparmiare tempo e rendere più efficiente la tua fatturazione.

Programma di fatturazione e contabilità per PMI e autonomi Debitoor by SumUp