Offerta limitata. Solo fino al 9/12/2018 ottieni il 25% di sconto. Usa il codice NAT18

Dizionario di contabilità

Più di 80 articoli per piccoli imprenditori e liberi professionisti

  1. Fattura
  2. Fattura proforma
  3. Fattura differita

Fattura semplificata - Cos'è una fattura semplificata?

Una fattura semplificata serve a certificare operazioni di beni o servizi per importi inferiori a 100 euro IVA inclusa.

Leggi maggiori informazioni sulla fatturazione per avere un miglior controllo della tua attività.

Una fattura semplificata è un documento simile ad una fattura ordinaria ma con informazioni ridotte che può essere emesso in casi particolari.

La fattura semplificata è stata introdotta con articolo 21 della legge 633 del 1972 come semplificazione sugli obblighi di fatturazione e per alliarsi alle normative europee in materia.

Quando puoi emettere una fattura semplificata?

Puoi emettere fattura semplificata piuttosto che una fattura ordinaria nel caso in cui l'importo della fattura sia inferiore a 100 euro (imponibile + IVA) e non si tratti di cessioni intracomunitarie (art. 41, del d.p.r 331/1993) o per beni o servizi per cui non valga il principio di territorialità ovvero quando l'IVA è dovuta nel Paese del committente (art. 21, comma 6-bis, del d.p.r. 633/1972).

Quali sono i vantaggi di una fattura semplificata?

Diversamente da una fattura ordinaria, la fattura semplificata non richiede che vengano in inseriti i dati completi del cliente ma basta includere la partita IVA oppure il codice fiscale.

Inoltre, non è necessario annotare tutti i dettagli di bene o servizi ma basta una descrizione sommaria.

Lo stesso vale per il totale e l'IVA che possono essere indicati in un'unica voce come totale IVA inclusa.

Che cosa includere in una fattura semplificata?

La tua fattura semplificata deve includere:

  • numero di fattura univoco in una sequenza senza salti
  • data di emissione
  • i tuoi dati e quelli semplificati del cliente (la partita IVA deve essere sempre inclusa)
  • gli importi complessivi da pagare con IVA

Nel caso in cui si tratti di una nota di variazione , devi riportare il riferimento al numero della fattura originale.

Fattura ordinaria vs fattura semplificata

Come abbiamo detto prima, questi due documenti hanno la stessa validità da un punto di vista fiscale ma mentre la fattura ordinaria può essere usata per tutte le transazioni, quella semplificata ha dei limiti di importo (non più di 100 euro) e di utilizzo.


Programma di fatturazione e contabilità per PMI e autonomi