Inizia il 2021 con un periodo di prova esteso di 30 giorni con Debitoor

Dizionario
Dizionario di contabilità di Debitoor
Regime Fiscale

Regime Fiscale - Cos’è un Regime Fiscale?

Si definisce Regime Fiscale (anche chiamato Regime Contabile) l’insieme di regole e procedure che ogni azienda o professionista deve seguire per essere in regola in termini fiscali e legali.

Oltre a stabilire in quale Regime Fiscale un imprenditore o azienda rientra, è importante scegliere se aprire la partita IVA come ditta individuale o lavoratori autonomi.

Il Regime Fiscale (in inglese Tax Regime) è il regime che regola la tenuta della contabilità di professionisti e di società.

Le tipologie di Regime Fiscale sono numerose e presentano molte differenze tra loro, sia per i documenti da presentare, sia per i requisiti da rispettare.

All’avviamento di una nuova impresa può sembrare difficile quale tipologia di Regime Fiscale possa fare al caso tuo, per questo ti consigliamo di consultare questa guida aggiornata per capire quale Regime può essere il più adatto per la tua attività.

Tipi di Regime Fiscale

Ad oggi, in Italia esistono essenzialmente tre tipologie di Regime Fiscale che aziende e imprenditori possono adottare:

  • Regime Forfettario
  • Regime Semplificato
  • Regime Ordinario

Regime forfettario

Il Regime Forfettario è l’unico regime fiscale agevolato presente in Italia. Di fatto, i contribuenti di un Regime Forfettario pagano il 15% di imposta sul reddito al netto delle spese forfettarie.

Per beneficiare dei vantaggi fiscali e rientrare in questo regime, bisogna rispettare i seguenti requisiti:

  • Ricavi o compensi non superiori a 65.000 euro
  • Spese per un importo totale non superiore a 20.000 euro lordi

Regime Semplificato

I contribuenti del Regime Semplificato godono di molti vantaggi, tra i quali la possibilità di non redigere il bilancio aziendale. Perciò le suddette società determinano il profitto dell’impresa dalla differenza tra i ricavi e i costi.

Questo tipo di regime è rivolto specialmente ai professionisti o alle società che non abbiano conseguito ricavi maggiori a 400.000 euro e ricavi provenienti da altre attività non superiori a 700.000 euro.

Regime Ordinario

Il Regime Ordinario prevede che i suoi contribuenti adempiano a tutti gli obblighi previsti dal Codice Civile, tra i quali la redazione del bilancio annuale. Perciò risulta particolarmente importante l’analisi di bilancio che informa riguardo alla situazione economica e patrimoniale della società.

Rientrano nel regime ordinario tutte le società ricavanti più di 400.000 euro e 700.000 euro da altre attività.

Quale Regime Fiscale scegliere?

La scelta del Regime Fiscale dipende da diversi fattori come le caratteristiche specifiche della tua impresa. Infatti non esiste un Regime Contabile che sia migliore rispetto a un altro, ma bisogna sempre valutare quale sia il più adatto a te. La scelta tra quale Regime scegliere dipende dai seguenti fattori:

  • reddito d’impresa che prevedi di raggiungere: questo incide direttamente sui requisiti per i contribuenti di ciascun Regime Fiscale
  • costi da sostenere: con l’aumentare delle spese, diventa più conveniente il Regime Ordinario rispetto al Regime Forfettario
  • i tuoi clienti: se tratti maggiormente con enti pubblici, i tempi di pagamento risultano generalmente più lunghi, quindi non risulta conveniente il Regime Ordinario che segue il criterio di competenza.

Regime Fiscale su Debitoor

Su Debitoor, programma di fatturazione semplice e intuitivo da usare, puoi selezionare il Regime Fiscale di cui fai parte nella sezione Tasse e Registrazione, sotto Impostazioni come in figura.

immagine, come impostare il regime fiscale con Debitoor

Programma di fatturazione e contabilità per PMI e autonomi Debitoor by SumUp