Dizionario di contabilità

Più di 80 articoli per piccoli imprenditori e liberi professionisti

  1. Comunicazione Unica
  2. Partita IVA
  3. PEC
  4. Firma digitale

SCIA - Cos'è la Segnalazione Certificata di Inizio Attività?

Leggi maggiori informazioni su come avviare la tua attività e quali procedure amministrative seguire.

La SCIA o Segnalazione Certificata di Inizio Attività è un'autocertificazione necessaria per avviare determinati tipi di attività.

Chi deve presentare la SCIA?

Sono tenuti a presentare la SCIA per avviare la propria attività:

  • coloro che svolgono attività imprenditoriale, artigiana o commerciale
  • la SCIA abbia il fine di certificare che il titolare sia in possesso dei requisiti richiesti dalla legge per tale attività (e sia usata in sostituzione del relativo provvedimento amministativo)
  • l'attività non ha limiti definiti dal settore di appartenenza

Tra questi rientrano quindi ad esempio commercianti al dettaglio e all'ingrosso (per il settore alimentare), attività ricettive e agriturismi, depositi, artigiani, parrucchieri, estestisti e tatuatori, bar e ristoranti.

Sono esonerati da questo obbligo:

  • piccoli collaboratori artigianali con non più di 3 collaboratori che non emettano gas, rifiuti pericolosi nell'ambiente o rumori molesti e non abbiano scarichi derivanti dalla produzione.
  • depositi e magazzini pertinenti a negozi di vendita al dettaglio o per attrezzi agricoli
  • uffici pubblici e studi professionali
  • opedali, istituzioni sanitarie e socio assistenziali
  • scuole senza laboratori

Quando e come presentare la SCIA?

La SCIA deve essere presentata in modo telematico al SUAP che si trova nella zona in cui si avvia l'attività.

Non è ammessa altra modalità di presentazione pena la non validità del documento.

Puoi decidere se presentare la domanda attraverso l'associazione di categoria, un professionista o occupartene personalmente collegandoti al relativo sito della tua regione e compilando il modulo secondo la procedura e inviandolo poi attraverso Posta PEC e apponendo la firma digitale.

Ricorda che è necessario compilare tutti i cmapi per procedere nelle diverse sezioni della presentazione del documento e perchè il documento venga considerato valido.

La SCIA deve essere presentata prima dell'inizio, modifica, sospensione, ripresa o cessazione dell'attivitò accertandosi di avere tutti i requisiti prima di fare domanda.

Cosa succede dopo la presentazione della SCIA?

Una volta presentata la Segnalazione Certifica di Inizio Attività, l'ufficio di competenza ha 60 giorni (30 per le attività edilizie) per verificare la domanda e la veridicità dei requisiti e autorizzare l'attività, richiedere omologazione o interromperla e applicare le relative sanzioni.

Al momento della presentazione della domanda ricevi una ricevuta che riporta il numero del protocollo e vale come conferma della consegna del documento.

Poi usare poi questo numero per controllare lo stato della tua richiesta attraverso l'apposito portale messo a disposizione dalla Regione.


Programma di fatturazione e contabilità per PMI e autonomi