Dizionario
Dizionario di contabilità di Debitoor
Srl

Srl - che cos’è la srl?

La srl, o società a responsabilità limitata, è una società di capitali che risponde alle obbligazioni sociali solo nel limite del capitale versato dai soci.

Hai aperto una attività? Prova gratis Debitoor, e gestisci la fattura elettronica e la contabilità in maniera facile e intuitiva.

La srl, trovata scritta anche come s.r.l o società a responsabilità limitata, è una società di capitali e quindi dotata di personalità giuridica.

Essendo una società di capitali, essa viene creata versando del capitale da parte di tutti i soci partecipanti. Questo capitale è “a rischio” nel caso la società incorra in obbligazioni sociali.

Il capitale privato dei soci invece è ben separato e per questo i soci non sono tenuti a coprire alcun debito con il loro patrimonio personale.

Come si crea una srl

La srl è la forma giuridica più comunque per quando si apre un’impresa in società.

Grazie al limite della responsabilità dato dal capitale versato, si presenta come la scelta perfetta per fare un piccolo investimento senza dover impegnare il proprio capitale personale in caso di debiti.

Andiamo però a vedere quali sono le basi per creare una srl:

La società a responsabilità limitata dovrebbe avere un capitale minimo di 10.000 €, per questo se il capitale iniziale è inferiore, una parte dei ricavi dovrà andare ad aumentare il capitale versato fino al raggiungimento dei 10.000 €.

Le caratteristiche ed i vantaggi di una srl quindi sono:

  • Responsabilità limitata,
  • Il basso requisito di capitale,
  • La possibilità di modificare lo statuto,
  • La snellezza della gestione e dell’organizzazione.

Srl, decadenza della responsabilità limitata

La srl perde il suo fascino quando decade il limite della responsabilità e viene quindi applicata la responsabilità illimitata.

Il patrimonio della società non sarà più l’unico fondo da cui attingere quando queste circostanze si applicano contemporaneamente:

  • La società è insolvente,
  • La società è unipersonale,
  • Quando si verificano uno di questi due fatti:
  • o conferimenti non sono stati fatti secondo le regole,
  • o non sia stato dichiarato che la società è diventata unipersonale.

Perciò in questa circostanza la persona fisica che fa parte della società unipersonale sarà chiamata a rispondere alle insolvenze in pieno, attingendo dal patrimonio privato della persona in questione.

La srl semplificata

La srl semplificata, spesso chiamata srls o s.r.l.s., è una forma ancora più semplice ed agevolata di srl.

Viene caratterizzata da:

  • Capitale sociale minimo di 1€ e massimo di 9.999€,
  • Il conferimento del capitale deve essere fatto esclusivamente in denaro,
  • I soci sono solo persone fisiche, escludendo le persone giuridiche,
  • Lo statuto è preimpostato dalla legge e non può essere modificato,
  • Le agevolazioni si riducono alla costituzione (no bollo, no notaio, no diritti di segreteria).

Come possiamo vedere, questa formula la rende molto semplice e standardizzata.

Gli svantaggi della srl semplificata

Per prima cosa evidenziamo che le srls non hanno agevolazioni sulla gestione della società, come invece ha la srl, ma solo sulla costituzione.

In secondo luogo solo persone fisiche possono entrare in società, escludendo le società di investimento ed altre persone giuridiche dall’entrare a far parte della società.

Inoltre il limite massimo di capitale significa che sarà più difficile accedere a prestiti e/o finanziamenti a meno che non venga impegnato altro capitale (a questo punto privato).

Quindi la srls per accedere a finanziamenti o prestiti deve aumentare il capitale e convertirsi in una srl.

Programma di fatturazione e contabilità per PMI e autonomi Debitoor by SumUp