Guida per aziende e
professionisti

Il tuo programma di fatturazione e contabilità

Come correggere una fattura errata?

Una fattura è un documento ufficiale che deve essere emesso ogni volta che si realizza uno scambio di beni o una prestazione di servizi. Per questo, se dopo aver emesso un documento di questo tipo, ti rendi conto di aver commesso un errore a seconda dei casi puoi correggere l'imprecisione con una procedura diversa. In questo articolo vediamo come fare.


Per poter modificare la fattura nel modo giusto è importante determinare prima di tutto a che punto del processo di fatturazione sei e che dati sono errati.

Fatture non inviate al cliente

Se nel momento di riguardare la fattura prima di averla inviata o consegnata al tuo cliente ti rendi conto di aver commesso un errore il problema è di facile risoluzione: puoi strappare il documento e farne uno nuovo.

La fattura, infatti, non si considera emessa se non è stata recapitata al destinatario.

Modificare una fattura emessa

Se, invece, l'imprecisione viene riscontrata dopo che questa è stata spedita ai clienti, è opportuno fare in modo che i dati vengano aggiornati conservando sempre una copia del documento originale come richiesto dalla legge.

Deve infatti essere sempre possibile per le autorità vedere la fattura iniziale anche se errata.

Devi considerare due diversi casi in base agli elementi che non sono corretti.

correggere modello di fattura programma di fatturazione online

IVA e totali sbagliati

Se questo è il tuo caso per registrare un importo superiore o inferiore a quello originariamente riportato devi emettere una nota di variazione.

Questo documento prende il nome di nota di credito se riduce l'importo o nota di debito se lo aumenta.

Le note di debito sono le uniche richieste obbligatoriamente dalle autorità poichè ad un importo superiore corrisponde proporzionalmente un ammontare IVA maggiore da contribuire.

Una nota di credito può essere parziale o totale e ha una numerazione indipendente da quella delle fatture.

Puoi emettere nota di credito nel caso in cui ad esempio hai dimenticato di includere uno sconto o riduzione oppure devi registrare un abbuono.

Molti programmi di fatturazione ti permettono di creare note di credito partendo dalla fattura originale inserendo automaticamente i dettagli e il numero del documento senza che debba muovere un dito.

Quando presenti la documentazione alle autorità, una o più note di credito ti danno diritto alla restituzione all'IVA pagata in eccesso.

Altri elementi errati

Se invece altri dettagli sono errati come le informazioni del cliente o le tue oppure il numero del documento, non devi emettere nota di credito ma semplicemente correggere i dati e inviare al cliente il nuovo documento.

Fai sempre attenzione a non interrompere la numerazione o a saltare dei numeri.

È legale cancellare fatture in un programma di fatturazione?

Come abbiamo detto prima, la legge richiede che conservi sempre una copia delle fatture che emetti a scopo di controllo.

Tuttavia, molti programmi di fatturazione permettono questa opzione avvertendoti che l'operazione non è legale.

È necessario corregere una fattura pro forma?

Una fattura pro forma non ha alcuna valenza fiscale e in quanto tale non è necessario emettere una nota di credito o amendarne il contenuto in modo formale.

Solo quando la converti in fattura ordinaria se vuoi modificarla devi fare come riportato sopra.


Programma di fatturazione e contabilità per PMI e autonomi