Guida per aziende e
professionisti

Il tuo programma di fatturazione e contabilità

Fattura per agenti di commercio e rappresentanti

Lavori come agente di commercio o rappresentante e devi emettere la tua prima fattura? Non ti preoccupare, leggi questa guida e addentrati senza paura nel mondo della fatturazione!


Gli agenti di commercio e i rappresentanti sono una particolare categoria di professionisti: impegati da un'azienda tramite regolare contratto si occupano delle vendite promuovendo i prodotti e i servizi e curandone il processo di acquisto.

Questi soggetti devono registrarsi alla Camera di Commercio, all'Enasarco e il FIRR.

Gli elementi della fattura

La fattura per avere valore fiscale deve contenere tutti i campi obbligatori per legge:

  • i dati delle due parti
  • numero di partita IVA di chi crea il documento
  • la data della fattura
  • un numero univoco che segua una serie progressiva
  • l'elenco e la descrizione dei prodotti e/o servizi oggetto della transazione
  • i prezzi unitari
  • l'aliquota IVA applicata
  • l'ammontare IVA

A questi elementi per gli agenti di commercio e i rappresentati si aggiungono la ritenuta Enasarco e la ritenuta d'acconto.

Ti può essere utile impostare il modello di fattura fin dall'inizio così da evitare errori e compilare questi documenti più velocemente.

faq-fatture-agenti-di-commercio.png

La ritenuta Enasarco

Come agente di commercio o rappresentante sei tenuto a mostrare in fattura il totale Enasarco e sottrarlo dall'imponibile.

L'imponibile viene calcolato come tasso di provvigione * ammontare degli affari

Per avere la somma Enasarco da scalare dal totale si moltiplica l'aliquota contributiva (che cambia ogni anno) * imponibile.

L'ammontare così stimato deve essere sottratto dall'imponibile.

La ritenuta d'acconto

Questa procedura viene utilizzata per garantire il pagamento delle imposte sui guadagni percepiti.

Questa percentuale del 20%, infatti, funziona da acconto del totale dell'imposta da pagare che viene anticipato dal cliente attraverso il modello F24 con codice 1038.

Per calcolare l'ammontare della ritenuta bisogna prima di tutto stimare il valore della base che è pari al 50% dell'imponibile a cui viene applicata l'aliquota.

Molti software di fatturazione come Debitoor calcolano la ritenuta automaticamente dai dati inseriti in fattura rendendo il lavoro più veloce.


Programma di fatturazione e contabilità per PMI e autonomi