Guida per aziende e
professionisti

Il tuo programma di fatturazione e contabilità

Come fare un'inchiesta di mercato

Un'inchiesta di mercato ha lo scopo di investigare se un prodotto o servizio può avere successo in un determinato mercato e in che formula. In questo modo l'azienda può perseguire una strategia più sicura riducendo i rischi di fallimento o perdite.


Avviare una nuova attività non è una cosa semplice e lo diventa ancora meno se non hai le idee chiare sul da farsi, sulla situazione del mercato e come comportarti.

Prima di iniziare, infatti, devi assicurarti di avere le carte in regola per avere successo, il che significa che devi verificare che la tua idea possa funzionare.

Per questo è fondamentale fare un'inchiesta di mercato o un'analisi di mercato per fare il punto della situazione considerando diversi elementi.

Seleziona il tuo segmento di clieni con l'inchiesta di mercato

Caratteristiche e finalità di un'inchiesta di mercato

Un'inchiesta di mercato può essere definita come una raccolta e analisi di dati e informazioni rispetto a clienti, concorrenti e caratteristiche del mercato in modo sistematico.

Un'inchiesta di mercato può essere condotta tanto per un nuovo prodotto o per un nuovo mercato e serve a stabilire i criteri di competizione e il valore aggiunto del tuo prodotto e servizio e poi usata come base per definire la strategia da adottare così che massimizzi le risorse disponibili e i risultati.

Un'inchiesta di mercato serve anche a definire i limiti e gli ostacoli del mercato oltre che eventuali potenzialità e a permettertio di strutturare la tua azienda e l'offerta in modo opportuno.

Come condurre un'indagine di mercato?

Il processo di creazione e interpretazione dell'indagine di mercato si compone di diverse fasi:

1) la definizione dell'oggetto di studio e la finalità dell'indagine di mercato

Prima di iniziare a strutturare l'analisi di mercato è importante che ti chieda cosa voglia misurare ovvero quale sia l'oggetto e la finalità dell'inchiesta.

Devi quindi definire la research question ovvero la domanda a cui vuoi rispondere dopo aver completato l'indagine.

La tua indagine può concentrarsi su diversi aspetti: l'introduzione di un nuovo prodotto o servizio in un mercato in cui operi già o in uno nuovo, un tuo prodotto o servizio già consolidato in un nuovo mercato, una nuova campagna pubblicitaria, testare l'effetto di un cambiamento di prezzo sui tuoi clienti, raccogliere maggiori informazioni sui tuoi clienti e quelli potenziali creando dei segmenti e profili con le diverse caratteristiche identificative, lo stile di vita, la sensibilità al cambiamento di prezzo e la cifra che sono disposti a pagare.

In questa fase devi anche porti degli obiettivi che per essere validi devono essere SMART acronimo di:

  • specifici perchè devono essere chiari e descrivere chiaramente cosa vuoi ottenere
  • misurabili perchè grazie al supporto dei dati devi essere in grado di controllare i risultati ottenuti e il progresso verso il pieno raggiungimento dei traguardi
  • azioni intraprese per realizzare quanto ti prefiggi
  • realistici perchè sia possibile raggiungerli date le risorse che hai e la situazione del mercato
  • temporali perchè possa raggiungerli in un determinato periodo di tempo e non accumulare ritardi

2) la decisione sul tipo di dati da utilizzare

Una volta definito l'aspetto che vuoi approfondire devi decidere quale tipo di dati utilizzare per la tua ricerca e come trovarli.

Puoi decidere di usare due tipi di fonti:

  • fonti di informazioni primarie che vengono raccolte attraverso interviste dirette e con questionari creati sulla base dell'aspetto che vuoi studiare. Questa soluzione ti permette di avere delle risposte a delle domande importanti per la tua ricerca ma prevedono un dispendio alto di tempo, soldi e energie.

  • fonti di informazioni secondarie che sono cosituite da informazioni raccolte da altri in precedenza per altri fini o indagini e che vengono raccolte in appositi archivi. Nonostante siano meno dispendiose potrebbero non rispondere a tutte le tue domande e potresti aver bisogno di approfondire alcuni aspetti.

Non è escluso un uso di entrambe le fonti.

3) la scelta del metodo di indagine

Dopo aver deciso che fonte di dati utilizzare, è il momento di scegliere come raccogliere i dati. Hai due possibilità (e una terza che fa uso di entrambe le tecniche):

  • quantitativa. Tramite l'uso di sondaggi o questionari puoi raccogliere le informazioni di un gruppo molto grande di persone e conoscerne caratteristiche e preferenze. Quello a cui devi prestare attenzione è che il campione sia rappresentativo ovvero sia grande a sufficienza e abbia le caratteristiche del tuo gruppo di interesse.

  • qualitativa attraverso interviste mirate e approfondite con un gruppo di soggetti del segmento di clienti che ti interessa. Questa tecnica ti permette di avere dei dati abbastanza affidabili ma richiede più tempo e lavoro.

4) l'analisi dei dati raccolti

Una volta raccolti e processati i dati devi procedere ad analizzarli in modo critico e utilizzarli per rispondere alla reserach question ovvero la domanda che ti eri posto al momento di iniziare l'indagine.

Confronta tutti io dati che hai a disposizioni e verifica che siano significativi e consistenti (o cerca di spiegare eventuali incongruenze).

Dopo aver studiato approfonditamente questi dati dovrai avere un'idea abbastanza chiare del problema che hai esaminato.

5) la redazione del rapporto finale

A questo punto sei pronto per raccogliere i tuoi dati in un rapporto da poter conservare nei tuoi registri e su cui partire per impostare il tuo business model e business plan.

Inoltre, puoi sempre ripetere l'esercizio in qualsiasi altro momento ne abbia necessità e verificare che le condizioni non sono cambiate.


Programma di fatturazione e contabilità per PMI e autonomi