Guida per aziende e
professionisti

Il tuo programma di fatturazione e contabilità

Come emettere fattura elettronica - Guida per professionisti

Se sei un professionista e hai dei dubbi sulla fatturazione elettronica, questa guida fa per te.Troverai tutte le informazioni più importanti sul funzionamento della fattura elettronica e sui soggetti esclusi.

modello fattura professionisti e fattura elettronica

Infine potrai trovare i modelli di fattura PDF specifici per le professioni più comuni come medici, psicologi, fotografi, amministratori di condominio e tanti altri..

Come funziona la fattura elettronica B2B

Partiamo dalla spiegazione del tipo di fattura elettronica più comune ovvero quella tra professionisti. Fattura B2B sta per fattura “Business to Business” ovvero tra entità che possiedono partita IVA.

La fattura elettronica viene generata in XML (per ulteriori informazioni su questo tipo di file vai a vedere il tracciato XML) per essere mandata al SdI, ovvero il Sistema di Interscambio, che verifica la correttezza dei campi della fattura e poi tramite la partita IVA ed il codice SdI consegna la fattura elettronica al cliente.

Il cliente riceve la fattura elettronica passiva sul suo programma di fatturazione tramite il codice SdI ed anche una copia sul portale dell’Agenzia delle Entrate recapitata tramite la partita IVA.

In fase di compilazione di questo tipo di fattura è importante indicare che si tratta di una fattura verso una “Azienda” ovvero verso un possessore di partita IVA.

Altrimenti, se selezioni per esempio un “Consumatore” ovvero un cliente finale senza partita IVA, dovrai andare ad aggiungere il codice fiscale ed il nome del cliente. Ma andiamo a vedere tutti i dettagli nel prossimo paragrafo.

Come funziona la fattura elettronica B2C

La fattura elettronica verso i clienti è la seconda tipologia di fattura elettronica più comune. Infatti, è necessario emettere fattura verso un consumatore finale solo quando viene richiesta dal consumatore stesso.

Come abbiamo detto prima, devi inserire il codice fiscale ed il nome del consumatore. Normalmente un consumatore finale non ha il codice destinatario (codice SdI), in questo caso dovrai inserire 0000000 (sette volte zero).

La fattura elettronica deve essere mandata al SdI che la verifica e poi la consegna sul portale dell’Agenzia delle Entrate utilizzando il codice fiscale come recapito.

Dato che non tutti i clienti finali accedono al portale dell’Agenzia delle Entrate, dovrai mandare anche una fattura di cortesia al cliente per permettergli di prenderne visione. La fattura di cortesia è la versione in PDF o cartacea che consegni al cliente o gli invii per email.

Si chiama fattura di cortesia perchè non ha valenza fiscale da sola ma deve essere corrisposta da una fattura elettronica valida ed accettata dal SdI.

Come funziona la fattura elettronica B2G

La fattura elettronica B2G è la fattura PA, ovvero verso la pubblica amministrazione. Scuole, associazioni pubbliche ed organi del governo sono alcuni degli enti categorizzati come amministrazione pubblica.

La fattura PA ha dei campi extra rispetto alle altre fatture elettroniche, il codice CIG e CUP che servono ad identificare il progetto e l’appalto relativo al lavoro svolto. Questa tipologia di clienti ha sempre un codice SdI, ma è diverso perchè al posto di 7 caratteri, ha 6 caratteri alfanumerici.

Le PA ricevono la fattura elettronica in maniera leggermente diversa dalle altre categorie.Una volta inviata la fattura tramite il SdI, il SdI la recapita alla PA che ha un periodo per decidere se accettare o rifiutare la fattura.

Se la PA non risponde entro il limite di tempo la fattura viene considerata accettata, ma se decide di rifiutare la dovrai correggere ed inviare nuovamente.

Come funziona la fattura elettronica estero

L’ultima tipologia di fattura elettronica è la fattura elettronica verso l’estero. Questa funzionalità ti permette di mandare le fatture elettroniche per clienti esteri tramite il SdI inserendo XXXXXXX (sette volte X) nel codice SdI.

Questa fattura non viene poi recapitata al cliente estero perchè non è collegato al SdI, che è un sistema solamente italiano. Al cliente estero quindi si dovrà mandare per email una fattura col modello di fattura estero in PDF.

Perchè mandare le fatture al SdI se poi non vengono mandate al cliente? La fattura elettronica estero non è obbligatoria ma volontaria e ti permette di evitare di compilare l’esterometro, un modello da presentare alle autorità che riassume tutte le transazioni estere.

Soggetti esclusi dalla fatturazione elettronica

I soggetti esclusi dall’obbligo della fatturazione elettronica sono quelli nel regime forfettario o nel vecchio regime dei minimi.

Ovviamente tutti quelli che non emettono fattura ma scontrini fiscali o ricevute sono obbligati ad emettere la fattura elettronica solo se il cliente la richiede.

Modello fattura per medici ed operazioni sanitarie

In questa sezione e la prossima andremo a vedere i vari modelli di fattura in PDF per le varie professioni. La fattura in PDF va mandata al cliente sia se ricadi nell’obbligo della fattura elettronica, e la invii come fattura di cortesia, sia se non sei obbligato alla fattura elettronica, e quindi la fattura PDF ha valenza fiscale.

Per le prestazioni sanitarie abbiamo questi modelli di fattura:

Modello fattura per altri professionisti

Se invece non fai parte della categoria delle prestazioni sanitarie non ti preoccupare, abbiamo altri modelli fattura per professione.

Assieme ai modelli in PDF puoi trovare anche una breve guida di come compilare la fattura in accordo con i requisiti fiscali.

Questi sono i modelli di fattura per professione che abbiamo preparato per te:


Programma di fatturazione e contabilità per PMI e autonomi Debitoor by SumUp