Tutti gli articoli

Fatturazione elettronica: le novità del 2021

Il 2021 è iniziato con diverse novità per la fatturazione elettronica: dall’introduzione del nuovo formato XML alla proroga di un anno per le deleghe in scadenza entro il 31 Gennaio 2021, all’estensione per tutto il 2021 del divieto di emissione di fattura elettronica per le prestazioni sanitarie. Vediamo sotto i vari punti nel dettaglio.

Fatturazione elettronica: tutte le novità del 2021 dal tuo programma di fatturazione Debitoor

Nuovo formato XML

Dal 1° gennaio 2021 è diventato obbligatorio l’utilizzo della versione 1.6 del tracciato XML per l’emissione di fatture elettroniche, che contiene un maggior numero di elementi e prevede l’espansione delle voci presenti in tre campi (tipo documento, ritenuta e natura), ideati per mettere a disposizione dell’Agenzia delle Entrate più dati da inserire nella dichiarazione IVA precompilata.

Proroga per le deleghe per la fatturazione elettronica

L’Agenzia delle Entrate ha prorogato di un anno il periodo di validità delle deleghe conferite dagli operatori economici agli intermediari per l’utilizzo dei servizi online messi a disposizione del Fisco per la gestione dei processi di fatturazione elettronica e dei corrispettivi telematici nell’ambito del portale ‘Fatture e Corrispettivi’.

Con il provvedimento del 5 novembre 2018, l’Agenzia delle Entrate aveva stabilito che la durata massima della delega conferita all’intermediario fosse pari a 2 anni dalla data di sottoscrizione del relativo modulo.

La proroga di un anno per le deleghe in scadenza entro il 31 gennaio 2021 è arrivata per far fronte al protrarsi dell’emergenza Covid-19 e per garantire la continuità dei servizi offerti dagli intermediari per il corretto adempimento degli obblighi fiscali in materia di fatturazione elettronica e di IVA.

Proroga esonero fattura elettronica per le prestazioni sanitarie

La Legge di Bilancio 2021 ha esteso a tutto il 2021 l’esonero dall’emissione di fatture elettroniche per le prestazioni sanitarie rese nei confronti delle persone fisiche, i cui dati vengono inviati al Sistema TS ai fini dell’elaborazione della dichiarazione dei redditi precompilata.

Il problema sembra essere dovuto alle difficoltà incontrate nel conciliare le esigenze di privacy con la telematizzazione degli adempimenti fiscali.

Infine, per quanto concerne la trasmissione dei corrispettivi, per gli stessi soggetti per tutto il 2021 questa proseguirà con le stesse modalità previste per il 2020, alla luce di quanto disposto dal decreto Milleproroghe del 31 dicembre 2020.

Programma di fatturazione e contabilità per PMI e autonomi Debitoor by SumUp

La tua privacy è importante per noi

Quando accedi a questo sito o utilizzi una delle nostre applicazioni mobili, potremmo raccogliere automaticamente informazioni come dati standard e identificatori per scopi statistici o di marketing. Puoi acconsentire al trattamento per queste finalità configurando di seguito le tue preferenze. Se preferisci rinunciare, puoi in alternativa scegliere di negare il consenso. Tieni presente che alcune informazioni potrebbero essere conservate lo stesso dal tuo browser poiché sono necessarie per il funzionamento del sito.