Come emettere una fattura PA con un programma di fatturazione?

La fattura PA è una fattura in XML che include tutte le informazioni relative a prestazioni effettuate a enti pubblici e organi della PA.

Compilare e inviare la fattura PA con il programma di fatturazione Debitoor

Come emettere una fattura PA con un programma di fatturazione come Debitoor?

Come compilare una fattura PA?

La compilazione di una fattura PA non è molto più complessa di una fattura elettronica verso privati. Ci sono alcuni specifici campi e parametri da considerare. Precisamente:

  • devi selezionare il tipo di cliente come PA
  • inserire i codici CIG (Codice Identificativo Gara) e/o CUP (Codice Unico Progetto).

Quando scegli il tipo di cliente PA, il programma apre in automatico la sezione dei documenti di riferimento (puoi scegliere tra ordine, contratto, convenzione, ricezione e DDT) che include i campi della data e il numero di riferimento del documento oltre che i campi del codice CIG e codice CUP.

Inserire informazioni del documento di riferimento per la fattura PA sul programma di fatturazione Debitoor

Nel caso in cui l'ente pubblico committente non abbia uno di questi codici, devi inserire uno zero nel campo mancante.

  • specificare l'esigibiltà IVA come split payment o differita.

La regola generale per l'esigibilità della fattura PA è lo split payment, una procedura che prevede che sia il committente a pagare l'IVA relativa alla transazione direttamente all'Agenzia delle Entrate (contrariamente alla regola generale del versamento dell'IVA che prevede che l'IVA relativa alla transazione venga inserita nel totale della fattura pagata al fornitore e il fornitore provveda poi a pagarla all'Erario).

Fattura in split payment sul programma di fatturazione Debitoor

In una fattura in split payment, l'IVA viene mostrata ma non aggiunta al netto da pagare per la ragione espressa sopra.

Tuttavia, alcune categorie di contribuenti e operazioni (come i titolari di partita IVA nel regime dei minimi, forfettario, i professionisti che operano con ritenuta d'acconto, e le operazioni effettuate con il meccanismo di reverse charge) che sono escluse dal meccanismo di split payment e sono soggette a esigibilità IVA differita.

Su Debitoor, hai 3 diverse opzioni di esigibilità IVA: immediata, differita e split payment. L'impostazione predefinita è "immediata" ma puoi facilmente modificare questo campo in base alle tue necessità.

Opzioni esigibilità IVA per fattura PA sul programma di fatturazione Debitoor

Nel file XML, in base alla tua scelta viene inserita una "I", "D" o "S" che serve a passare questa informazione all'Agenzia delle Entrate.

Come inviare una fattura PA con Debitoor?

Dopo aver generato la fattura PA in XML, devi inoltrarla al Sistema di Interscambio dell'Agenzia delle Entrate perchè il sistema la accetti e provveda poi a inoltrarla all'amministrazione destinataria.

Se vuoi inviare la fattura PA direttamente dal tuo conto di Debitoor attraverso l'integrazione, devi prima di tutto provvedere a conferirci la delega per l'invio delle fatture elettroniche all'Agenzia delle Entrate per tuo conto.

Se hai già conferito la delega per la fatturazione verso privati, non devi conferirla nuovamente.

Quando vuoi inviare la fattura, devi semplicemente cliccare sul pulsante "Invia a SdI".

Cosa succede dopo l'invio della fattura PA?

Dopo aver inviato la fattura PA al SdI, si possono verificare 2 scenari:

  • la fattura viene respinta dal SdI. In questo caso, dovrai correggere gli errori riportati dal SdI e procedere a un nuovo invio. Una fattura scartata dal SdI non si considera emessa.
  • la fattura viene accettata dal SdI e il SdI cerca di consegnarla all'amministrazione destinataria.

Se la fattura viene consegnata, la PA ricevente deve comunque procedere ad accettare (o rifiutare) la tua fattura entro 15 giorni dalla ricezione del documento.

Nel caso in cui trascorrano i 15 giorni (data di decorrenza termini), la fattura viene emessa dal punto di vista fiscale e devi contattare l'ente pubblico per chiedere spiegazioni.

Possono verificarsi dei problemi di consegna alla PA, a cui il Sistema di Interscambio cerca di far fronte cercando di consegnare nuovamente la fattura durante un periodo di 10 giorni. Al termine di questo periodo, se nessuno dei tentativi di consegna è andato a buon fine, avrai una notifica di impossibilità di consegna e dovrai inviare la fattura PA attraverso un canale diverso dal SdI dopo esserti accordato con l'amministrazione destinataria.

Scritto da LauraLaura, 5 Luglio 2019 in Fatturazione elettronica

Programma di fatturazione e contabilità per PMI e autonomi Debitoor by SumUp