Numerazione giusta, fattura elettronica 2019

Numerazione giusta, immagine rappresentativa, Debitoor|programma di fatturazione

Ci sono diversi punti sulla legislazione riguardante la fattura elettronica che hanno fatto sorgere molti dubbi soprattutto col passaggio dal 2018 al 2019.

In questo articolo spiegheremo come comportarsi con gli obblighi a fine anno, la numerazione progressiva e i sezionali e la numerazione su Debitoor, programma di fatturazione.

Cosa fare se una fattura viene mandata nel 2018 e ricevuta nel 2019

Se una fattura cartacea o digitale (via mail) viene mandata nel 2018 e ricevuta nel 2019, questa non costituisce nessun problema in quanto essendo datata 2018 non è sottoposta all’obbligo di fatturazione elettronica (FE).

Il momento in cui decorre l’obbligo di FE è legato all’emissione della fattura, quindi è necessario solo per le fatture emesse dal 1 gennaio 2019 e non prima, indipendentemente dalla data di ricezione.

Se invece il contribuente dovesse emettere una nota di credito nel 2019 relativa alla fattura emessa a fine 2018, la nota di variazione dovrà essere in formato elettronico (nota di credito elettronica).

Numerazione fatture elettroniche e digitali

Come ha comunicato l’Agenzia delle Entrate nel FAQ di Dicembre, in risposta alla moltitudine che ha chiesto se fosse obbligatorio tenere due numerazioni diverse per le fatture elettroniche e quelle digitale/cartacee, ripetiamo che non vi è nessun obbligo di differenziare le due.

Allo stesso tempo noi di Debitoor, consigliamo di separare la numerazione ai fini pratici per avere chiarezza e facilitare il riconoscimento delle due. Separando i due tipi di fatture sarà più facile identificare le fatture elettroniche che andranno conservate tramite conservazione sostitutiva, mentre quelle digitali potranno essere conservate tranquillamente sul programma di fatturazione.

Registri sezionali: tenere numerazioni diverse per registri diversi

I registri sezionali sono uno strumento per la fatturazione. È uno strumento molto utile perché identifica la sezione a cui appartiene una fattura, separandole per numero progressivo in formato diverso a seconda del tipo di fattura.

Alcuni esempi includono: sezionale fatture acquisto, sezionale fatture corrispettivi, sezionale fatture elettroniche, sezionale reverse charge etc..

Come cambiare la numerazione progressiva su Debitoor

La numerazione progressiva su debitoor segue in automatico il numero dove era stata lasciata con la fattura precedente.

All’inizio dell’anno molte persone commettono l’errore di iniziare nuovamente la fatturazione. Noi consigliamo di utilizzare un formato che tenga conto dell’anno, così da facilitare il conteggio delle fatture annuali e la contabilità.

La numerazione suggerita è 1/2018, in questo modo le fatture aumenteranno progressivamente aumentando il numero prima del “/” e lasciando il “2018” invariato.

Con questa numerazione, appena scattato il 2019, quando andrete a compilare la prima fattura il programma leggendo la data vi cambierà la numerazione in automatico in 1/2019, permettendovi di non ripetere i numeri dell’anno passato e di facilitare il conteggio delle fatture emesse.

Impostare la numerazione progressiva su Debitoor, programma di fatture

Scritto da MarcoMarco, 12 Dicembre 2018 in Fatturazione Fatturazione elettronica

Programma di fatturazione e contabilità per PMI e autonomi