Crea una forte presenza su Instagram per il tuo business

In questa guida vi fornirò tutte i passi e le nozioni necessarie per creare una buona presenza su Instagram, la piattaforma del momento.

Foto ad effetto Instagram per Debitoor programma di fatturazione

Questa guida di Debitoor, programma di fatturazione, coprirà le funzioni fondamentali di Instagram e tutti i passi necessari per creare un profilo Business per la tua attività con una forte visibilità.

Questa è la struttura degli argomenti:

  • Profilo Business
  • Primo Passo
  • Struttura del profilo
  • Prime foto
  • Seguire le persone
  • Pubblicare nuovi contenuti
  • Hashtags
  • Geolocalizzazione
  • Giveaways e promozioni
  • Struttura giveaways
  • Pubblicità a pagamento
  • Conclusione

Profilo Business

Come abbiamo già visto nell’articolo precedente, Instagram è un’ottima piattaforma per sviluppare un business e per attrarre una clientela giovane e con abitudini di acquisto impulsive ed emotive.

Come su un sito web per raggiungere più gente bisogna applicare il concetto di SEO, e questa regola vale anche per Instagram. Per fortuna Instagram ci rende disponibile la funzione di analisi del nostro profilo (Instagram Insights) attivando la modalità business.

Primo Passo

Per prima cosa dobbiamo creare un profilo con un dominio che si addica alla nostra azienda e alla nostra linea di prodotti e attivare il profilo Business dalle Impostazioni.

Poi dovremo creare contenuti e dare forma al nostro profilo tenendo conto delle regole SEO di Instagram. l’SEO di Instagram è da poco cambiato, vediamo come aumentare la presenza del proprio business su instagram nel 2018.

Struttura del profilo

Ogni azienda di successo su instagram suscita nei suoi follower emozioni che vanno oltre la parte visiva e di contenuti. Questi business di successo hanno capito che per raggiungere più follower possibili bisogna raccontare una storia che sia in linea con la cultura dell’azienda, con le immagini e con i contenuti pubblicati.

Prime foto

Per prima cosa va impostata una foto profilo che riassuma la storia che vuoi raccontare. Per iniziare si consiglia di avere almeno 10 foto sul profilo prima di iniziare a seguire delle persone, sperando poi che ti seguano a loro volta.

Per esempio, questo artigiano oltre a mettere le foto dei prodotti, ci racconta la sua storia mettendo foto di se stesso a lavoro.

Queste prime 10 foto è importante che siano varie ma con lo stesso tema e formato di immagine, in modo che viste tutte insieme nella pagina del profilo diano un senso di continuità l’una con l’altra. Tramite le prime immagini si cerca di raccontare da dove parte la storia dell’azienda e si imposta un primo dialogo con i clienti, per questo è importante aggiungere una descrizione completa e interessante.

Seguire le persone

Adesso che abbiamo sistemato le prime dieci foto e la foto del profilo, con delle descrizioni che iniziano a raccontare la nostra storia, siamo pronti per seguire qualcuno sperando che ci segua in ritorno. Ma chi?

Il primo consiglio è andare a cercare tra le varie aziende concorrenti, prodotti o clienti simili a quelli che vuoi raggiungere, seguirli, commentare e mettere like a foto che abbiano un qualcosa a che fare con la tua azienda (es. azienda di navi, like e commento a una foto del mare). In questo modo si troveranno persone che hanno già espresso interesse per questo genere di prodotto.

L’alternativa è seguire degli hashtag (#esempio) che siano collegati ai tuoi prodotti o alla storia che vuoi raccontare. Qui il trucco è trovare gli hashtag giusti e tenerli sotto controllo, teneteli a mente che ne parleremo nelle fasi successive.

Pubblicare nuovi contenuti

Adesso che abbiamo una buona base di followers (di solito da 1 a 5 mila persone è un buon inizio), bisogna iniziare a pubblicare nuove foto che richiamino l’attenzione dei nostri follower e li spingano a mostrare interesse per la nostra azienda.

Per fare questo è molto importante trovare immagini che suscitino reazioni viscerali e portino la gente a commentare. Un esempio può essere “Anche tu da piccolo mangiavi questo tipo di cereali? Raccontaci una storia sulla tua colazione preferita e su che cereali mangiavi”.

Un modo facile e molto efficace di attirare l’attenzione e scatenare una tempesta di like è seguire i trend e le notizie del momento. Un ottimo esempio è il caso dei prodotti collegati al trend del vestito che alcuni vedevano blu-nero e altri vedevano bianco-oro. Questa tecnica genera molto traffico sulla foto in questione e non richiede troppo sforzo, basta solo seguire i trend.

Hashtags

Un hashtag è come un’etichetta che ti dice di che categoria fa parte la foto in questione e permette alle persone su Instagram di cercare delle foto basandosi su una categoria che gli interessa. Per ogni foto è molto importante avere almeno 5-10 hashtag

Questa parte di Instagram funziona esattamente come una ricerca su Google: cercando un certo hashtag le foto che appaiono sono in ordine decrescente partendo da quella con più interazioni in un certo periodo di tempo (4-5 giorni di solito) a quella con meno. Quindi se sei primo sotto un certo hashtag vuol dire che le persone vedranno più la tua foto di quella degli altri, e la tua azienda avrà più visibilità.

Puoi controllare come stai andando in un certo hashtag che hai inserito nella tua foto, aspettando 1 o 2 giorni e controllando che numero sei nella lista di foto in quella categoria. Se sei molto in basso allora le altre foto che sono state pubblicate sono più forti della tua e ti conviene cercare un hashtag nel quale appari almeno nella prima schermata di foto.

Se al contrario nella categoria che hai scelto ci sono poche foto e poche persone e sei il primo o uno dei primi, devi cercare un hashtag più competitivo, con più traffico che ti dia più visibilità e abbia più follower attivi. Il trucco è controllare continuamente il tuo andamento e capire quali hashtag utilizzare per avere il massimo di visibilità.

Geolocalizzazione

La geolocalizzazione è una funzione che viene usata meno degli hashtag e lega la tua foto a un luogo specifico, così chi andrà a vedere quel luogo su instagram vedrà una serie di foto ad esso collegate, proprio come succede con gli hashtag.

Giveaways e promozioni

Una volta fatti tutti questi passi vedrai il tuo profilo instagram crescere in maniera costante e grazie al controllo della tua pagine tramite instagram insights e tramite il controllo degli hashtag saprai esattamente quale pubblico stai attirando e in quali argomenti sei più forte.

Per dare un incentivo ancora maggiore ai tuoi follower e per utilizzare la loro rete di amici a tuo favore, puoi organizzare delle campagne di marketing in cui alla fine regali dei prodotti. Questa tecnica, se sfruttata bene, ha un impatto enorme e genera delle catene di condivisione delle tue foto che raggiunge un pubblico inizialmente molto lontano da te.

Struttura giveaways e contest

Di solito questa campagna è strutturata con una frase ad effetto che incita i follower a compiere una azione (like, condivisione e seguire la pagina) alla quale verrà associata una ricompensa: entrare a far parte di una lista da cui verrà estratto a caso un vincitore!

Questo tipo di sfida viene chiama Contest, e comprende tutta la parte di competizione tra i vari follower che partecipano per essere selezionati per il premio.

Per esempio questo Contest è stato organizzato da Huffington Post che tramite l'utilizzo dell'hashtag #pastpresentfuturehp è riuscito ad avere centinaia di follower che hanno pubblicato foto per il concorso. Il premio era di essere esposti in una galleria di talenti emergenti.

È importante che il premio sia molto desiderato e che possa interessare anche a gente al di fuori dal tuo pubblico abituale, così da creare interesse nel maggior numero di persone possibile.

Pubblicità a pagamento

Un altro modo per espandere la visibilità del profilo, è quello di sponsorizzare un post o il tuo profilo instagram in modo che appaia tra le pubblicità ad un target di persone che hanno interessi compatibili con la tua azienda.

Per fare questo purtroppo bisogna passare da Facebook, bisogna quindi avere la pagina dell’azienda su FB e collegarla al profilo Instagram (tramite le impostazioni del profilo). Da Facebook si potrà poi scegliere quale contenuto sponsorizzare, il budget e il target di persone che si vogliono raggiungere (si possono scegliere molte specifiche come località, età, sesso, gusti, interessi, etc..).

Conclusione

Questi passi sono molto importanti per creare un buon profilo e vanno seguiti e ripetuti varie volte per avere l’effetto desiderato. Come tutto creare una comunità di follower su Instagram richiederà tempo e impegno, ma approfittatene perchè la piattaforma è ancora poco utilizzata per il potenziale che offre ed è un buon momento per una attività commerciale per essere Social!

Scritto da MarcoMarco, 3 Ottobre 2018 in Avvia la tua attività

Programma di fatturazione e contabilità per PMI e autonomi