Tutti gli articoli

Novembre: il mese degli acconti

Il 30 novembre è la data di scadenza per il versamente degli acconti di imposte che interessano tutti coloro che lavorano con la partita IVA. Tra queste IRAP, IRES, IRPEF o imposta sostitutiva se sei in un regime speciale come quello dei minimi o forfetario.

Se compili il Modello Unico o il modello 730 e il valore dell'imposta maggiore di 51,65 euro (per IRPEF o imposta sostitutiva) o 103 euro (per IRES), sei tenuto a versare l'acconto entro questa data.

Pagamento acconti 30 novembre Debitoor pogramma di fatturazione

Metodi di calcolo dell'acconto

Hai 2 modi per calcolare gli acconti da versare a seconda che prenda come riferimento i dati dell'anno precedente come riportati nel Modello Unico o 730 oppure delle previsioni dei possibili valori.

Nel primo caso si parla di metodo storico e nel secondo di previsionale.

Metodo storico

Se usi il metodo storico, gli importi vanno calcolati come di seguito:

  • IRAP sul valore riportato al rigo IR21
  • IRPEF come da rigo RN26
  • IRES da rigo RN11 o RN28
  • imposta sostitutiva da LM11 se sei nel regime dei minimi o LM39 per il regime forfetario

Metodo previsionale

Se ti aspetti di avere delle entrate sensibilmente diverse da quelle dell'anno precedente, puoi usare il metodo previsionale e calcolare l'acconto in modo proporzionale.

Devi però stare attento a correggere gli importi a tempo debito con ravvedimento operoso, pena una penale del 30% sull'importo.

Quando versare gli acconti?

I termini per versare gli acconti dipendono dall'importo dell'imposta stessa:

  • entro il 30 novembre in un'unica rata se devi meno di 257,52 euro
  • se l'importo è maggiore di 257,52 euro, invece, devi versare il primo 40% entro il 16 giugno (o il 16 luglio con un aumento di 0,40%) e il restante 60% non oltre il 30 novembre.

Come versare l'acconto?

Questi anticipi sulle imposte devono essere corrisposte attraverso il modello F24 e con diversi codici di tributo:

  • 3813: IRAP (unico/seconda rata)
  • 2002: IRES (unico/seconda rata)
  • 4034: IRPEF (unico/seconda rata)
  • 1794: imposta sostitutiva per contribuenti minimi (unico/seconda rata)
  • 1791: imposta sostitutiva per regime forfetario (unico/seconda rata)

Acconto per cedolare secca

Se hai scelto la cedolare secca per il contratto di locazione, puoi versare l'acconto pari a 95% dell'anno precedente e con modalità analoga al versamento dell'IRPEF con i codici:

  • 1840 per la prima rata
  • 1841 per la seconda rata o unico versamento

Programma di fatturazione e contabilità per PMI e autonomi Debitoor by SumUp

La tua privacy è importante per noi

Quando accedi a questo sito o utilizzi una delle nostre applicazioni mobili, potremmo raccogliere automaticamente informazioni come dati standard e identificatori per scopi statistici o di marketing. Puoi acconsentire al trattamento per queste finalità configurando di seguito le tue preferenze. Se preferisci rinunciare, puoi in alternativa scegliere di negare il consenso. Tieni presente che alcune informazioni potrebbero essere conservate lo stesso dal tuo browser poiché sono necessarie per il funzionamento del sito.